Turismo in Svizzera Visitare Basilea, una guida per visitare e scoprire Basilea, Svizzera.

Bandiera Svizzera

   

Storia della città di Basilea

Le origini storiche di Basilea risalgono almeno all'insediamento di epoca imperiale romana che va sotto il nome di Augusta Raurica, per quanto siano state rinvenute in tempi recenti tracce di un insediamento celtico più antico del castello romano. La posizione geografica della città, lungo il corso del Reno, è stata a lungo un elemento che ne ha accresciuto l'importanza. Per molti secoli Basilea è stata la sede dell'unico ponte che attraversasse il fiume tra il Lago di Costanza e il mare.

A partire dal 999 Basilea è stata governata dai Principi-Vescovi.

Nel 1019 venne iniziata la costruzione della cattedrale, sotto la guida dell'imperatore tedesco Enrico II.

Nel periodo 1225-1226 il vescovo Enrico di Thun costruì il ponte sul Reno e venne fondata la testa di ponte chiamata Kleinbasel (piccola Basilea) a protezione dell'opera.

Nel 1356 un terremoto causò gravissimi danni alla città e alla regione circostante per un raggio di 15-30 km, distruggendo numerosi castelli nei dintorni. Tale evento stimolò il trasferimento delle corti nobiliari all'interno della città, in alternativa alla ricostruzione dei castelli, ottenendone in cambio la protezione della città stessa. La famiglia De Bâle si trasferì e partecipò alla ricostruzione, pur stabilendosi nel Basel-Land.

La città divenne il centro della cristianità occidentale nel XV secolo grazie al Concilio di Basilea (1431-1449), che diede luogo anche all'elezione dell'antipapa Felice V.

Nel 1459 Papa Pio II riconobbe l'università di Basilea, nella quale insegnavano studiosi quali Erasmo da Rotterdam, Paracelso e Hans Holbein il Giovane. Nello stesso periodo alcuni apprendisti di Johann Gutenberg introdussero in città la stampa a caratteri mobili. La società editrice Schwabe, fondata da Johannes Petri nel 1488, è la più antica casa editrice ancora in attività. Anche lo stampatore Johann Froben, noto per aver pubblicato le opere di Erasmo, aveva la sua attività a Basilea.

Nel 1495 Basilea venne aggregata al circondario imperiale dell'Alto Reno e il suo vescovo entrò a far parte del Collegio dei Principi Ecclesiastici.

Nel 1500 terminò la costruzione della cattedrale di Basilea (in tedesco: Münster).

Nel 1501 la città abbandonò di fatto il Sacro Romano Impero per diventare l'undicesimo stato della Confederazione Svizzera e iniziò la costruzione del municipio. Il vescovo continuò ad avere la propria sede a Basilea fino alla riforma di Giovanni Ecolampadio (1529). Il bastone vescovile è ancor oggi presente nello stemma della città.

Nel 1543 Andrea Vesalio stampò a Basilea il De Humanis Corporis Fabrica, il più antico libro di anatomia mai pubblicato.

Nel 1662 il gabinetto Amerbach costituì la prima raccolta ed esposizione pubblica di opere d'arte, che in seguito diverrà il nucleo centrale del museo d'arte di Basilea.

Torna alla pagina su Basilea


Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /home/europada/public_html/application/library/Php/xmlrpc.inc on line 583